venerdì 19 febbraio 2016

JAISALMER - LA CITTÀ D’ORO


Arrivando da lontano sorge improvvisamente tra le dune del deserto, come in un sogno da mille e una notte, la rocca di Tributa coronata dal Forte con la città di Jaisalmer. È una spettacolare fortezza che appare improvvisamente dal deserto come un miraggio. Racchiusa tra mura di arenaria gialla, è una città medioevale caratterizzata da anguste stradine ed imponenti edifici chiamati, "Haveli". La popolazione ha conservato le antiche tradizioni e continua a vivere la vita di sempre.


Le origini di Jaisalmer risalgono al XII secolo, quando fu fondata da Rawal Jaisal, un capo Rajput che si proclamava discendente della luna. L’antica prosperità dei principi e mercanti di Jaisalmer (un tempo il centro della via dei commerci d’oriente) è testimoniata dai palazzi e dagli edifici "Havelis" splendidamente scolpiti e decorati. La bellezza di Jaisalmer è particolarmente apprezzabile all’alba e al tramonto.

Meravigliose costruzioni contrastano con quelle più povere, visioni indimenticabili dove all'azzurro del cielo si accompagna il colore giallo che caratterizza la città, lo sfavillare di colori nella Manik Chowk che è la piazza principale dove una volta arrivavano le carovane dei mercanti che venivano dall'Egitto, dall'Arabia, dalla Persia che qui sostavano prima di proseguire il viaggio verso l'Oriente.

Per informazioni scrivete a: info@viagginoriente.com oppure a giancarlo@viagginoriente.com
o chimateci al: +39 - 345.6705489

Post più popolari